• Mini Campioni

    Mini Campioni

    La nostra storia

    La nostra storia

    .

    First Link                                   Second Link

Aria di Derby

ZALET – EVS:1-3 (26/24-21/25-22/25-12/25)

L’aria del derby sembra stimolare in modo particolare le ragazze dell’EVS che nel corso del campionato in occasione della disputa delle “stracittadine” hanno conquistato in classifica ben sei dei complessivi otto punti sin qui totalizzati. Così dopo l’impresa col “Santa” è arrivata la vittoria esterna dell’Ervatti a sottolineare il buon momento delle nostre.A dire il vero la partenza non è stata delle migliori tant’è che le padrone di casa dello Zalet hanno potuto subito allungare nel punteggi . Inizialmente lacunose in difesa e imprecise in attacco nel corso del primo set solo la volontà e le imprecisioni avversarie hanno consentito alle biancoazzurre di rimanere agganciate nel punteggio. Il nostro primo vantaggio si registra proprio in corrispondenza delle battute finali del periodo (22 a 21). A questo punto l’inerzia della gara è sembrata volgere a nostro vantaggio ma l’ennesimo errore riportava la sfida in parità, parità che si protraeva sino ai vantaggi quando lo Zalet riusciva meritatamente ad aggiudicarsi il set. Il gioco nella seconda frazione continuava ad essere frammentario, spesso impreciso e confuso fortunatamente per noi le tante battute sbagliate da parte delle “plave” ci hanno permesso anche nel nostro momento peggiore, di restare comunque in partita. Alla boa di metà set le formazioni hanno virato alla pari e subito dopo è iniziata finalmente la nostra partita. Con la ricezione che aggiustava il tiro e grazie alla ritrovata reattività in difesa la palla ha iniziato a viaggiare con una logica e non a caso come troppo spesso è sembrato avvenisse in precedenza. La geometria del gioco ne ha subito positivamente beneficiato e così anche l’efficacia degli attacchi. Insomma il nostro gioco è lievitato in coincidenza con l’inizio della parabola discendente da parte delle avversarie. Conquistato il break decisivo grazie anche a turni di battuta più efficaci la parità nel computo dei set era cosa fatta. Tra alti e bassi la gara ha continuato a snodarsi sui binari di estremo equilibrio ma mentre le giocate dello Zalet mostravano di perdere di efficacia in misura inversamente proporzionale cresceva invece la nostra convinzione. Il momento clou dell’incontro è coinciso col rientro in campo di Giorgia a distanza di più di un mese dal giorno dell’infortunio. Chiamata ad avvicendare Alessia T. pur palesando un certo naturale timore riesce nell’impresa di capitalizzare al meglio il primo attacco servitole. Palla in diagonale che con l’aiuto del nastro carambola sul lato opposto della metà campo avversaria. Non si trattava di un pallone qualunque ma del venticinquesimo punto di un set che entrambe le compagini si erano contese sino allo stremo. Rideva Giorgia per quel colpo in parte fortunoso che la ripaga dell’ultimo periodo non propriamente fortunato, e ridevano felici anche le sue compagne che erano riuscite a ribaltare la situazione.A questo punto ci si attendeva la reazione dello Zalet e c’era pure il timore di assistere, così come già capitato in precedenti analoghe situazioni, ad un calo di concentrazione da parte delle nostre, invece nulla di tutto ciò avveniva. Sin dai primi scambi del quarto set si avvertiva che la rimonta subita aveva lasciato il segno sulle atlete di casa apparse molto meno reattive che all’inizio incontro e anche maggiormente fallose. Di contro le nostre hanno continuato invece a volare alto sulle ali dell’entusiasmo. Con una serie di buone battute dalla linea dei nove metri e approfittando dei molti errori anche d’attacco commessi dalle atlete dell’altipiano presto si è creato quel solco di 13 punti con cui alla fine si è conclusa la frazione e il match. Per noi tutta una serie di “prime volte”. Prima vittoria esterna, prima vittoria da 3 punti e prima gara in cui riusciamo a prevalere consecutivamente in tre set. Ciliegina sulla torta l’affermazione nello scontro diretto ci ha permesso di superare in classifica proprio le ragazze dello Zalet. A cinque turni dal termine del campionato, sostanzialmente nulla muta in prospettiva resta però la sensazione che il lavoro di un anno e i sacrifici di tutti stanno iniziando a dare i loro frutti lasciando ben sperare per il futuro.

Mont Blanc

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi