Under 14: EVS in finale regionale

L’Eurovolleyschool, superando una combattiva Bierengel Cordenons per 3-1, raggiunge la finale regionale anche nella categoria Under 14 e si appresta a disputare il match decisivo con la formazione del Chions, in programma nell’impianto di Monrupino domenica alle 17.30.
Come spesso accade con le giovanissime, l’incontro di semifinale ha fatto vedere una squadra dai mille volti, a tratti incontenibile in attacco ed efficace a muro, a tratti confusa e pasticciona tanto da permettere alle avversarie di prendere coraggio e giocarsi le loro possibilità di successo dopo un primo set che sembrava dar loro ben poche chance di vittoria. Nella prima frazione, infatti, dopo una breve fase di studio, le giovani nero-blu hanno preso decisamente il largo sospinte in particolare dal duo Martina Bosich-Margherita Coretti, la prima particolarmente efficace in attacco (5 quelli vincenti in questo periodo), la seconda baluardo invalicabile per le attaccanti ospiti, con cinque muri punto in questo parziale. Chiuso così abbastanza agevolmente il primo set 25-14, si poteva pensare ad un incontro incanalato sui binari di un risultato positivo da raggiungere senza particolari patemi, invece dopo il cambio di campo è rientrata in gara una squadra totalmente diversa, che, come sottolineato a fine gara dallo staff tecnico, “ne ha combinate di tutti i colori!!”, tanto da subire un secco 25-19 che non lascia spazio a recriminazioni di sorta. Situazione capovolta nel terzo set, a lungo in equilibrio nel punteggio fino a quando un turno particolarmente efficace al servizio di Claudia Rigo (forse la migliore nella squadra di casa quanto a continuità di rendimento nel corso dell’intero match) ha fatto prendere il largo all’Evs fino a chiudere con l’identico finale di 25-19, ma questa volta a proprio favore. Il quarto set, infine, è stato il concentrato di quanto visto in precedenza, con Cordenons che scatta in avanti all’inizio tanto da costruirsi alcuni punti di vantaggio e la compagine di casa che torna a compattarsi e a farsi valere proprio quando iniziava a prospettarsi la possibilità del tie break. Sospinte da una Elena Sefusatti finalmente incisiva in attacco, le ragazze di coach Lara Peressin prima riprendono le avversarie e quindi, ritrovata la fiducia nei propri mezzi, si portano avanti fino al 25-21 finale. Oltre alle atlete già menzionate sopra, prove discrete per Emma Guarniero e Jennie Marsiglia (ad entrambe ha fatto però difetto la continuità), mentre positivi sono stati gli ingressi di Nicole Brazzatti, la quale ha dato maggior ordine al gioco e di Nicole Petelin, efficace nella gestione di tutte le situazioni, in particolare di seconda linea. Buoni scampoli di partita, infine, anche per Marta Beltrame, nonostante il suo ingresso in campo sia avvenuto nel momento più difficile per la squadra.
Sicuramente per la finale serviranno una prestazione più decisa a livello caratteriale e una maggior fiducia nei propri mezzi. Oltre a ciò, la lucidità nella gestione di tutti i palloni, senza frenesia e senza inutili errori.

EUROVOLLEYSCHOOL: Bosich 15, Coretti 18, Marsiglia 2, Rigo 7, Sefusatti 16, Guarniero 2, Beltrame, Brazzatti, Petelin. ne: Del Piero, Pacor, Princival, Sparello (L1), Ridolfi (L2).

Credit by Renato Brusadin – Eurovolleyschool

Leave a Comment