Under 14: L’ EVS cede al Chions nel tie-break

Finale regionale dell’ Under14 amara per le giovanissime dell’Eurovolleyschool, superate 3-2 dal Chions, al termine di una maratona protrattasi per più di due ore, quando si era ad un passo da un successo costruito mattoncino dopo mattoncino, dopo un inizio tutt’altro che promettente. Il film della partita parla infatti di una squadra timida e imprecisa nel primo set (perso 14-25), in lenta crescita nel secondo ma non ancora sufficientemente “cattiva” (perso 20-25), ma che comunque ha fatto vedere i primi segnali di cambiamento, in particolare dal punto di vista del carattere. Dal terzo si è poi assistito ad un ‘altra gara, con le nero-blu che hanno acquisto sempre maggior fiducia e consapevolezza nei propri mezzi, tanto da riportarsi in parità vincendo prima 25-18 e quindi 25-21. Inevitabile quindi la lotteria del tie break, condensato di emozioni in particolare nelle battute finali, quando le due squadre si sono date battaglia in un entusiasmante punto a punto fino al 14-16 finale a favore del Chions.
Se il risultato finale ovviamente lascia l’amaro in bocca, resta però la soddisfazione per una prestazione di assoluto valore per come le ragazze hanno saputo rimettersi in carreggiata quando sembrava si dovesse assistere ad un monologo delle avversarie. Note di merito in particolare per Margherita Coretti e Claudia Rigo, vere anime della squadra durante tutto il match, seguite a ruota da una Emma Guarniero più attenta rispetto alle precedenti prestazioni. Per le altre, Elena Sefusatti ha macchiato con alcune imprecisioni in ricezione una prestazione altrimenti buona, Martina Bosich è andata troppo di frequente ad alternare a giocate ottime, errori anche grossolani e Jennie Marsiglia ha dato l’impressione di essere ancora un po’ troppo “timida” nelle fasi cruciali del match. Infine, prestazioni sicuramente discrete per le “panchinare” Nicole Brazzatti e Nicole Petelin.
Con la finale regionale si chiudono i campionati del gruppo Under.14 con un bilancio ampiamente positivo per come una squadra nuova, visti gli innesti di inizio stagione, ha saputo crescere nel corso di questi mesi. Da valutare il futuro della formazione, dal momento che le 2008 saliranno di categoria, confluendo nell’Under 16.

Credit by Renato Brusadin – Eurovolleyschool

Leave a Comment